FORMARE I FORMATORI

Il progetto Fighting Terrorism on the Tobacco Road ruota attorno alla scommessa di unire teoria e pratica, studiosi e operatori, un approccio che traspare dalle pagine del rapporto ICSA edito da Rubbettino. Il passo successivo è quello di distribuirne i risultati a un pubblico molto ampio, per aumentare tanto la consapevolezza del finanziamento del terrorismo di matrice jihadista attraverso i traffici illeciti quanto la capacità di combatterlo.

Per la verità, il progetto finanziato da PMI Impact è entrato nella fase della disseminazione dei risultati prima ancora che il rapporto fosse stampato. Man mano che i vari autori ed esperti completavano sezioni e capitoli, la redazione ICSA provvedeva a tradurre i risultati scientifici in un manuale formativo destinato alla comunità delle forze dell’ordine e della magistratura

Il manuale ha la stessa struttura del rapporto integrale, ma in un formato più agile e – soprattutto – aggiunge raccomandazioni operative su come intervenire per il contrasto. L’intrinseca delicatezza di alcuni di questi punti spiega la decisione di distribuire il manuale – di per sé non classificato – ai soli partecipanti ai corsi.

Il primo dei seminari FTTR organizzati da ICSA si è svolto a Roma il 4 febbraio 2019, presso la Scuola Superiore di Polizia di fronte a oltre 150 partecipanti in rappresentanza di due classi di allievi e di un corso di aggiornamento. I cinque relatori ICSA comprendevano il prefetto Carlo De Stefano e la dottoressa Elettra Santori, co-direttori della ricerca, insieme agli autori Andrea Beccaro, Alessandro Locatelli e Federico Sergiani. Il Prefetto Lamberto Giannini, Direttore della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, ha chiuso i lavori sottolineando le prospettive future specialmente in tema di de-radicalizzazione e contrasto alla diffusione delle ideologie violente.

Ulteriori seminari si svolgeranno presso la Scuola Ufficiali Carabinieri e la Direzione Investigativa Antimafia.